Boho Chic: il matrimonio di tendenza nel 2015

Alle origini era Kate Moss, sicuramente la prima che ha aderito alla corrente del boho – chic. Poi sono venuti tutti gli altri. Già perché è così che nasce una moda. Ci sono i precursori pochi e osteggiati da tutti che alla fine però riescono a coinvolgere le masse e a far prevalere la propria visione. Per il boho – chic, la nuova tendenza del 2015 è andata più o meno così e adesso lo troviamo ovunque. Nell’arredamento, nel modo di vestire, nell’acconciatura.

Il termine è la fusione delle due parole francesi “bohémien”, che vuol dire vagabonzo, zingaro e “chic” che, invece, indica lo stile. Non è un caso che il boho – chic rappresenti una perfetta fusione di stili dove prevalgono elementi vintage derivanti dalla cultura gitana, ovviamente riadattata in maniera più chic, ed hippie che si fa sentire in maniera piuttosto significativa.

Il successo del boho – chic è particolarmente visibile nei matrimoni, dove al di là dell’arredamento sono gli sposi stessi ad adottare un look in linea con lo stile. Già molte celebrità del mondo dello spettacolo hanno scelto questo stile per celebrare il giorno più importante della loro vita. Oltre alla già citata Kate Moss, anche Tatiana Santo Domingo, moglie di Andrea Casiraghi e Marica Pellegrinelli sposatasi con il cantante Eros Ramazzotti, hanno organizzato un banchetto in pieno stile boho-chic. Il prossimo? Quello di Clizia Incorvaia che convolerà presto a nozze con Francesco Sarcina cantante e chitarrista de Le Vibrazioni.

In un matrimonio boho-chic si preferiranno colori caldi e vivaci oltre al classico bianco. Per l’uomo, via all’abito scuro, spesso triste e austero e si ad un abito chiaro, fresco e frizzante. Nel boho – chic la sposa si può sbizzarrire. Il look in generale potrà sembrare all’apparenza trasandato ma in realtà si tratta di uno stile pensato nei minimi dettagli per mettere in risalto l’aspetto più importante: la semplicità del tutto.

Vietati i tacchi alti. Si potranno indossare delle ballerine o perchè no si potrà rimanere anche a piedi scalzi. Del resto un matrimonio boho-chic che si rispetti dovrà tenersi in un contesto dove sia la natura a farla da padrona. L’abito sarà fatto di tessuti leggeri e con pizzo, magari osando qualche vedo non vedo.

Inevitabilmente il boho-chic si ripercuote sull’acconciatura. Anche qui è la semplicità a farla da padrone. Capelli quasi naturali, sciolti e leggermente mossi. Se decidete per un capello raccolto assicuratevi che sia molto morbido. Aspetto principale sono però le coroncine di fiori. Utilizzate fiori freschi, di qualità e componete una coroncina in pieno stile hippie utilizzando ovviamente materiali totalmente naturali come il legno. Insomma, un vero ritorno al passato e al romanticismo.

Per la musica ci si può sbizzarrire. Si a violini e chitarre per il sottofondo durante il banchetto. Al termine, che sia festa vera con del frizzante indie rock all’inglese.